Oggi, 25 aprile, si commemora la Liberazione dell’Italia dal nazifascismo, stabilita come festa istituzionale su proposta di Alcide De Gasperi, allora Capo del Governo provvisorio, poi sancita in modo definitivo nel 1949. Personalmente mi sento cittadina del mondo e non sono particolarmente sensibile nei confronti di feste e ricorrenze varie. Ma oggi mi sembra giusto che ognuno, a modo suo, faccia sentire la propria voce, ricordando a se stesso e agli altri che c’è, che sa e non ha dimenticato. Perché solo in questo modo è possibile evitare che gli orrori della Storia si ripetano.

Leggi tutto